Via di Pratovecchio, pressi passaggio a livello 35+395 FI-PI 314+461, tardo pomeriggio;

4 militari tedeschi fermano la loro “Kubelwagen” avanti ad un casottino dove si trovano alcuni italiani, sembra certa la presenza anche di alcune donne. Dall’ interno del casottino partono alcuni colpi di fucile “Sten”. 2 soldati erano già scesi ed i loro corpi restano sul terreno, uno rimane ucciso vicino al posto di guida. L’autista anche se ferito, riparte velocemente e scappa verso la “Villa del Terrafino”dove i tedeschi avevano stabilito il loro quartier generale. Al curvone di Pratovecchio il corpo del 3′ militare cade dal veicolo.

I diari del Torcini

Il pdf che segue contine la trascrizione letterale dei diari di Eutelio Torcini, sfortunato testimone dei “fatti di Pratovecchio”.
A fronte di molte supposizioni, dubbi e interpretazioni i “Diari del Torcini” testimoniano un esperienza diretta e personale di tali avvenimenti, descrivendo anche la vita quotidiana di quella terribile estate del 44. La lettura di questi diari non solo è esaustiva nel descrivere e fotografare il momento, ma risulta piacevole al pari di un romanzo (purtroppo non lo era), ed è un ottimo strumento per ricordare alle nuove generazioni le persone che hanno creato il nostro paese.
Occorre ricordare che Eutelio Torcini fu anche uno dei più di 500 empolesi che il 13 febbraio 1945 partirono volontari dalla P.zza del Popolo, arruolandosi nel CLN. I nostri concittadini dopo un breve corso di formazione militare, e con equipaggiamento inglese, combattereno lungo tutto il fronte che risaliva la penisola liberando l’alta Italia.

<< SCARICA E LEGGI I DIARI DEL TORCINI >>